Diziomondo -

L'Enciclopedia Artigiana del Pensiero

Pagano

Print Friendly, PDF & Email

PAGANO

Con tale termine s’intende il seguace di una religione antica o classica prima dell’era volgare (cristiana) o in epoca successiva, ma se scaviamo ricercando le origini della parola vediamo che era inizialmente l’abitante di un villaggio (pagus) o gruppo di case che ha la radice pag (greco, pègnymi – conficcare, unire, ammucchiare – che in latino si ritrova in pango, pepigi, pactum, pangere). Chi abita un villaggio è un “pagese” o pagensis, da qui il francese paysan ma anche il nostro paesano, il nostro paese.

Sull’etimo non ci sono discordanze; queste sorgono sull’evoluzione della parola o semantica.

Ci domandiamo poi: pagano deriva da colui che abita un borgo di campagna quindi il verbo “divino” sarebbe penetrato tardi contrapposto a “militare” (i cristiani si dicevano Militia Christi) o, come noi pensiamo, si riferisce a chi ha dovuto rifugiarsi nel pagus perché oggetto della spietata persecuzione dei cristiani giunti al potere?

In effetti tra cristiani e pagani ci fu sempre lotta acerrima (si veda, quale esempio, il perché nel grande imperatore, l’eroico Giuliano è detto malevolmente l’apostata, (anch’io dedico – come anche Voltaire1 – pagine d’elogio al princeps Giuliano nel mio Profilo del pensiero greco).

I detentori dei loro dèi, della loro superba cultura classica scapparono alle atroci persecuzioni dei cristiani e si rifugiarono nelle campagne, nei borghi isolati per non perdere la vita e difendere il loro immenso patrimonio greco-latino.

E come si crea una casa? e dove? Vicino a corsi d’acqua e con pali di legno (una specie di palafitte) che si conficcano (pag) nel terreno.

Da qui si comprende anche la semantica di pagina: foglio pigiato. Che cos’è una pagina se non un foglio compresso, pigiato, schiacciato ricavato dal legno come i pali con cui i nostri pagani conficcavano nel terreno.

E dal latino vediamo benissimo nel paradigma, pactum, che dà all’italiano non solo il patto ma anche pace (in fondo tale cos’è se non un mettere insieme, un’unione?).

1 Voltaire è stato uno dei primi a rendere giustizia a questo imperatore, anche se un altissimo elogio di Giuliano è gia presente in Montesquieu (Lo spirito delle leggi).

Autore: Enrico Marco Cipollini

 
Updated: 20 Ottobre 2017 — 20:35
Diziomondo © 2018 - Sebbene le informazioni presenti nel sito siano accuratamente selezionate, l'autore non si assume responsabilità alcuna per danni subiti da terzi per aver utilizzato delle informazioni in esso contenute e/o da errori relativi ai concetti qui esposti. Altresì, è anche opportuno specificare che questo sito si fonda su risorse gratuite o estratte da altri siti con il permesso degli autori e per sue caratteristiche non può considerarsi in alcun modo una testata giornalistica. Frontier Theme