Annotazioni sulla silloge Declinazione al femminile

Print Friendly, PDF & Email

Annotazioni sulla silloge Declinazione al femminile, di Anna Maria Lombardi, Pegasus edizioni

Poesia e, come tale, una vera iperbole d’amore quella che ci presenta Anna Maria Lombardi (premio letterario Montefiore 2018) con la silloge Declinazione al femminile, edita dall’editrice Pegasus Edizioni.

L’amore che cos’è se non una pulsione, come direbbe Freud, visto che Anna Maria è una psicoterapeuta? Aggiungiamo che l’amore non è solamente il risvolto dell’odio, una mera pulsione di base bensì un modo di trovare o di ritrovare il sé di noi stessi e della vita, abbattendo gli istinti più bassi e infimi, trascendendoli.

Si va oltre, qui, il primo sentire, perché è una ricognizione di quale valore diamo alla vita, che cosa essa sia, perché ci ha nutrito. Un Journal intime, un diario di bordo della memoria del passato e del presente, per trovare il futuro. Un dialogo con se stessa per ri-appropriarsi in tale èra di crisi dei valori perduti, tanto semplici quanto veraci.

Qui l’amore non è sessualità, è psyché (farfalla). La farfalla sotto il puro profilo linguistico è anima ed entrambe sono legate fianco a fianco, dal desiderio ardente che è fuoco.

L’Anima latina corrisponde all’Anemos greco, il vento. Però anemos – vento – è lo pneuma, alito vitale. È spirito: “aspirare” letteralmente ma anche respirare, aspirare, e pure spirare. Solo il soffio riempie la vita, le dà un progetto.

Da questa a-spirazione (spiritus), e dall’esperienza vissuta nasce tale “declinazione al femminile”. Ripensare e ri-vivere nella ricerca mnemonica la quale si fa lirica: i legami con chi ci ha dato la vita, i genitori e l’educazione: chi ci ha sostenuto.

Il ricordo e il rimpianto di un “tempo che fu”, che non potremo rivivere se non con la capacità di ripensarlo, magari anche tingendo di rosa ciò che è stato.

Tuttavia le vere radici si dis-velano e ci riportano all’altro da noi. E’ quella scintilla d’amore di cui parlava Meister Eckhart o Amor Dei: “l’amore è il battito d’ali di una farfalla”, e- continuando (pag.34)- “mistero senza tempo né spazio/ sottile filo che unisce/ e che a volte diviene carne”.

Vorrei fare una osservazione su tale ”divenire“ succitato dalla poetessa: è il Cristo – in fondo – che è amore e s’incarna: la vera rivoluzione contro l’intellettualismo neoplatonico. Non un Cristo biondo, di “gentile aspetto”, da “santino” o “santo patrono”. Un Cristo piagato, esistenziale – non dalle divine proporzioni come in Mantegna – ma un uomo che soffre (vedi la poesia, es, Chemioterapia), che però dà speranza, e comunque tale idea incarnata si sacrifica per “lucere” in quanto l’amore di cui abbiamo perso il significato, abusandone il termine, traluce sempre: oltre la notte più buia, risplende la luce. C’è un angolo di luce (il lucus come manifestazione del sacer che già gli antichi avevano capito), volendo, anche per noi. Sta a noi la scelta che implica la libertà d’agire e di essere, nonostante tutto.

È la nostra spes, che non rientra nella Logica, con la maiuscola, ma è la nostra logica in quanto esistenti alla quale dobbiamo credere. L’aristocrazia di oggi assume tal senso: superarsi, trascendersi, rompere i nostri egoici gusci di gasteropodi per giungere alla massima comprensione di noi e dell’altro da noi.

Questo è il vero amore, forse, dove lux trionfa sulle tenebre e dà pace ai nostri animi e in tal mondo che ci dà esempi non edificanti, però, nonostante tutto “necesse est “ vivere oltre l’epidermide, la vita dignitosamente.

Ne deduco che chi uccide l’amore è l’apatia o l’indifferenza, non l’odio.

Ad Anna Maria Lombardi tali annotazioni.

Autore: Prof. Enrico Marco Cipollini

Nota bene: La riproduzione di questo articolo è stata concessa a diziomondo.net previo gentile assenso del suo autore, pertanto è vietata la sua riproduzione su altri siti, in toto o in parte.


I libri del Prof. Enrico Marco Cipollini

Updated: 22 Marzo 2019 — 17:40

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.