La Viandante

image_pdf- Stampa l'articolo da PDF -

LA VIANDANTE – Visioni tra rette, curve e parallele 
(di Anna Maria Lombardi) – Pegasus Edition, 2020

Non andare dove il sentiero ti può portare;
vai invece dove il sentiero non c’è ancora
e lascia dietro di te una traccia.
(Ralph Waldo Emerson)

La Viandante di A. M. LombardiMarcel Proust diceva: “il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”. La raccolta poetica La viandante – visioni tra rette, curve e parallele  di Anna Maria Lombardi è lo snodarsi di un percorso che è metafora di vita attentamente esaminata con nuovi occhi. Ecco, dunque, che alla viandante appaiono visioni di rette e di curve in un susseguirsi di eventi vissuti nella loro continuità unidimensionale con il duplice parallelo parametro spazio-temporale dell’intensità e della profondità dei sentimenti e delle emozioni.
Anna Maria Lombardi compie, in tal modo, un cammino che la induce a tracciare sentieri su strade mai attraversate: partendo dalla ricerca del proprio sé, l’Autrice giunge alla comprensione della propria esistenza fatta di ferite identificabili nella realtà, chiusure polinomiali, aperture con estremi non coincidenti, nodi, asintoti che tendono all’Infinito.
D’altro canto, l’Uomo non è altro che tensione verso, come ben delineato dal prof. Enrico Marco Cipollini nella prefazione al libro in oggetto. Il filosofo carrarese mette impeccabilmente in luce la relazione tra lo straordinario viaggio della poetessa e la sua stessa tensione verso una meta consistente nell’affermare l’integrità del sé in una società che crea smarrimento, nonché nel condividere le proprie esperienze per “costruire insieme un universo atto alle Nostre Vere Esigenze”.
Anna Maria Lombardi utilizza la penna per dare corporeità all’impalpabile: attimi di vita tradotti in poesia.

Sorrento, 21 gennaio 2020 – Filomena FURNO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This