Dal DE latino al DI italiano

Una risposta

  1. Federica Bonzi ha detto:

    La preposizione “di”pur essendo una preposizione semplice è in realtà molto ricca e complessa. Dal latino classico all’italiano ha abbracciato e tuttora include molti complementi a partire da quello di specificazione(il libro di Enrico)a quello di denominazione (la città di Milano), da quello di causa (piango di gioia) al moto da luogo (esco di casa) allo stato in luogo (mi trovi di là). La locuzione “biglietto da visita” è entrata nell’uso comune ma si potrebbe usare anche “biglietto di visita” ed era in uso fin dall’antichità, certo in altra forma ma lo scopo era lo stesso, per annunciare la propria visita presso qualcuno come forma di buona educazione. Ora si usa più per far conoscere e provare ad espandere la propria attività. Grazie Enrico, spero di essere stata “del”(di+il) tuo scritto. Federica Bonzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.