Categoria: Grammatica

0

Allitterazione

Allitterazione La parola “allitterazione” deriva dal latino umanistico allitteratio, –onis, e significa letteralmente “allineare le lettere”. L’allitterazione è una figura retorica, ricorrente soprattutto in poesia, e consiste nella ripetizione di due o più lettere...

Figure retoriche

FIGURE RETORICHE Il linguaggio è la sintesi della storia sia individuale che collettiva, ha un sostrato neurobiologico ma non si confonde con esso; è elaborazione affettiva delle idee e dei concetti. Nulla da stupirci...

Complementi (tavola prospettica)

Complementi (tavola prospettica) ABBONDANZA O PRIVAZIONE: risponde alla domanda: di che cosa? Ad esempio: Il Sudafrica è ricco di miniere. AGENTE: da chi? (essere animato), ad esempio: fu fermato dai vigili. ARGOMENTO: su cosa...

Nomi

Nomi Genere dei nomi La parola “nome” ha origine da “nomen” che a sua volta deriva da gnosco (io conosco). Nella nostra lingua manca il neutro, quindi il genere non può essere che maschile...

Interessa il/al

Interessa il/al “Interessa al” e “interessa il” sono due forme analoghe ma diverse. Facciamo un esempio: il film non interessa il pubblico, significa che il pubblico che sta guardando il film non si sta...

Modi indefiniti

Modi indefiniti Si dicono modi indefiniti perché esprimono uno stato o azione in modo generico, infatti non hanno l’indicazione delle persone o il numero (io, tu etc-). I modi indefiniti sono tre: 1. L’infinito...

Eufemismo

Eufemismo Termine di origine greca. Già il prefisso “eu”(buono) ci dà l’idea di cosa seguirà ed infatti eufemismo non è che il composto di eu=buono e phanai= dire. E’ un buon dire, un ben...

Allegoria

Allegoria Traslato composto da allos (altro) e agoréuein (parlare, dire, discorrere), che ha un senso nascosto da quello che il testo letteralmente esprime, cioè da non intendere in senso puramente ad litteram. In parole...

Similitudine

Similitudine Noto traslato che deriva dal latino similis=simile che consiste nel chiarificare un concetto, confrontandolo con un altro oppure con qualcosa di concreto o astratto di cui le loro qualità ci dicono già tutto...

Metafora

Metafora Parola composta, dal greco metà-phérein, portare oltre, trasferire, indica il traslato più comune o più usato, infatti esprime proprio per “trasferimento del concetto” una cosa diversa da quella nominata. Spesso si trasferisce la...

Metonimia

Metonimia Termine di origine greca composto da meta e onoma e significa scambio o mutamento di nome. Tale traslato o figura retorica si propone di scambiare a proposito un nome con un altro, come...

Verbi frequentativi

Verbi frequentativi Si suole chiamare verbi frequentativi quelli esprimenti ripetizione o attuazione dell’azione svolta, azione espressa nel verbo da cui derivano, come i seguenti: Fischiettare, salterellare, canterellare e canticchiare e via elecando. Questi verbi,...

Verbi sovrabbondanti

Verbi sovrabbondanti I verbi sovrabbondanti si dividono in due gruppi: Entrambi i gruppi presentano una differente coniugazione, ma mentre i verbi del primo gruppo partono da uno stesso tema dando origine ad un senso...

Iperbole

Iperbole Parola di derivazione greca composta da yper=oltre e ballein=gettare, scagliare; è una figura retorica che tende ad esagerare per eccesso o difetto un concetto. Si tratta di un termine che ravviva molto l’«immagine»...

Verbi impersonali

Verbi impersonali Sono degli intransitivi di cui s’usa solo la terza persona singolare mentre nell’infinito, nel participio e nel gerundio (modi indefiniti) la loro azione non è possibile attribuirla ad un soggetto. I verbi...