Categoria: Medicina

Perché in caso di emorragia, si usa porre la parte sanguinante a contatto con un oggetto estremamente freddo?

Perché il sangue si mantiene allo stato liquido solo a temperature fisiologiche: al di sotto di esse, inizia il processo di coagulazione che arresta l’emorragia. Le emorragie esterne di lieve entità non rappresentano un pericolo immediato, al contrario, le persone affette da emofilia rischiano la morte, anche per una piccola ferita, perché sono carenti di […]

Acido ialuronico

ACIDO IALURONICO L’acido ialuronico è una sostanza fondamentale prodotta dall’organismo dell’uomo e degli altri mammiferi diffusa nei tessuti connettivi. Dal punto di vista chimico l’acido ialuronico viene classificato come un glicosaminoglicano. L’acido ialuronico conferisce alla pelle le proprietà di resistenza e di mantenimento della forma, una sua mancanza determina un indebolimento della pelle stessa promuovendo […]

Fisiatra

FISIATRA Il Fisiatra è il medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa in grado di valutare le problematiche che possono richiedere un intervento in fisioterapia riabilitativa per il corpo e, più in particolare, per l’apparato muscolo-scheletrico. Il termine “fisiatra” nasce nel 1938, usato per la prima volta da Frank H. Krusen, considerato il fondatore del […]

Biomarcatori cardiaci

I biomarcatori cardiaci Introduzione I biomarcatori cardiaci sono molecole rilasciate in circolo quando il cuore è danneggiato o stressato. La misura di questi biomarcatori è usata come supporto per diagnosticare la sindrome coronarica acuta (ACS) e l’ischemia cardiaca, patologie associate ad insufficiente apporto di sangue al cuore. I test per i biomarcatori cardiaci possono anche […]

L’ESOFAGO

ESOFAGO Anatomia Esofago: termine che deriva dal greco oisophágos (che porta il cibo). L’esofago ha una forma tubolare con caratteristiche muscolo-membranose; lungo circa 20-26 cm è sito tra la faringe e il piloro dello stomaco, attraversa quindi il torace, anteriormente alla colonna vertebrale. Il suo spessore, nel punto di maggior diametro, raggiunge i 25 – […]

Pepsina

Pepsina Con il termine generico di pepsina si fa riferimento ad enzimi che sono solitamente sintetizzati in forma inattiva e costituiscono ad esempio i succhi gastrici contenuti nello stomaco insieme ad H2O ed HCl secreti dalle ghiandole dello stomaco, più esattamente dalle cellule principali. Individuata inizialmente nel 1836 da Theodor Schwann, la pepsina è il […]

Xerosi cutanea

XEROSI CUTANEA Le condizioni climatiche dei periodi invernali, quando l’aria è molto secca e rigida, mettono a dura prova l’equilibrio della nostra pelle, accentuando il formarsi della cute secca, particolarmente diffusa soprattutto tra gli anziani. In medicina, xerosi cutanea (dal greco “xero”, che significa secco) è il termine con cui si indica la patologia causata […]

Abasia

ABASIA L’abasìa è una patologia di origine psicologica consistente nell’impossibilità o nella grande difficoltà nel camminare, causata dalla riduzione della coordinazione dei movimenti, e si manifesta pur in assenza di compromissione del sistema nervoso o dell’apparato muscoloso. La parola “abasia” deriva dal greco a (alfa) privativo e basis marcia, e quindi sottolinea la difficoltà di […]

Diabete

DIABETE Il diabete mellito è una patologia caratterizzata da un aumento dei livelli di zucchero nel sangue (iperglicemia). È ad oggi tra le malattie più diffuse al mondo. Se non trattata con terapie farmacologiche e nutrizionali può causare delle complicanze a carico di diversi organi, collegati ad una alta mortalità. Tipologie di diabete Esistono vari […]

Meteoropatia

METEOROPATIA 1. Definizione La meteoropatia, dal greco μετέωρον (meteoron, cosa che è, che avviene in alto) e πάθος (pathos, passione, malattia), è un termine che sta ad indicare un insieme di disturbi psichici e fisici di tipo neurovegetativo che si verificano in determinate condizioni e variazioni del tempo meteorologico o delle condizioni climatiche stagionali. 2. […]

Amusia

AMUSIA Disturbo congenito (dal greco ἀ-μουσία [a-musìa], mancanza di armonia) che rende incapaci non solo di apprezzare la musica, ma anche di riprodurre il più semplice motivo. Questa disfunzione, che non è causata da lesioni e non comporta altri deficit uditivi o cognitivi, è forse dovuta a minori connessioni tra il lobo e il cervello […]